Codice penale reso esecutivo per le provincie napolitane con la legge del 17 febbraio 1861 messo in relazione con le abolite leggi penali dell’ex Regno delle Due Sicilie, col codice francese, e con tutti i codici italiani che imperarono prima della proclamazione del Regno d’Italia, e tutt’ora imperano per l’occupazione dello straniero nelle regioni venete e romane, con osservazioni storiche, filosofiche, e cenni di giurisprudenza.

50,00

ABBAMONTE, ORAZIO

Descrizione

Napoli: Marghieri, 1863. 484 pagine. 24×16 cm. Rilegatura coeva in mezza pelle, con vistose abrasioni. Dorso a quattro nervi, con titolo e impressioni in oro. Lievi bruniture e fioriture all’interno. Appunto di mano coeva sulla prima pagina bianca. [M196ex]

Informazioni aggiuntive

Peso700 g