DALBONO, CARLO TITO

La Dama Bianca

10,00

COD: 12963 Categoria:

Descrizione

Milano: Nuovo gabinetto letterario, 1844. 17 pagine. 25×17 cm. Privo di rilegatura e parzialmente sciolto. Lievi bruniture. Una litografia fuori testo, numerata da antica mano, e alcune illustrazioni in nero nel testo. [F0681] Estratto dall’opera: ”Le tradizioni popolari spiegate con la storia” (pagg. 35-52) nella quale l’Autore spiega, attraverso fatti storici realmente avvenuti, l’origine di credenze popolari, tradizioni, motti, proverbi ecc. La Dama Bianca, immagine che ricorre in numerose tradizioni europee, si ritiene che sia lo spirito di una donna morta in circostanze tragiche e particolarmente dolorose. La sua apparizione è presagio di eventi nefasti. Anche il Louvre, come molti altri austeri edifici, aveva la su Dama Bianca che Dumas, ne ”I Tre Moschettieri”, così definisce: ”Il fantasma della Dama bianca che, come ciascuno sa, torna al Louvre, ogni volta che un grande avvenimento deve compiersi”.

Informazioni aggiuntive

Peso100 g