Risposta ad alcune lettere scritte alcuni giorni addietro e sparse per l’Italia. [Unito con:] Riflessioni sopra il tentativo del di 3 Settembre 1758 fatto contro alla vita del re di Portogallo. [Unito con:] Risposta alla lettera scritta da un gesuita sul discuoprimento della congiura formata contro il re di Portogallo. [Unito con:] Lettera d’un buon amico de’ gesuiti ad un prelato palatino. [Unito con:] Supplemento alla collezione dei brevi pontificj, leggi regie, e uffizj, che sono passati tra le corti di Roma e di Lisbona. [Unito con:] Supplemento alle osservazioni che l’Autore N.N. Offerisce al pubblico sopra la condotta del Primo ministro di Portogallo. [Unito con:] Conferenza spirituale tra il M.R.P. Gabriele Malagrida gesuita, e madama la marchesa D. Eleonora de Tavora

330,00

AA.VV.

Descrizione

Lugano: Stamperia privilegiata della Suprema Superiorita’ Elvetica nelle prefetture italiane; Venezia: Giuseppe Bettinelli, 1759-1761. 7 opere in un volume. 56, 30, 72, 44, 160, 96, 120 pagine. 19X12 cm. Rilegatura alla rustica, con qualche macchiolina d’inchiostro. Interni molto freschi, con lievi e sporadiche fioriture. [M127] Raccolta di assoluta rarita’. Giuseppe I Emanuele di Braganza sali’ al trono portoghese alla morte del padre nel 1750, all’eta’ di 36 anni. Sin dall’inizio affido’ il governo a tre segretari di Stato, trai quali si distinse Sebastiao Jose’ de Carvalho e Melo. L’invidia di gran parte della nobilta’ nei riguardi di quest’ultimo porto’ all’organizzazione di un attentato nei suoi riguardi, poi fallito. Carvalho e Melo approfitto’ dell’occasione per aprire un’inchiesta, nel corso della quale vennero incriminati numerosi nobili (alcuni dei quali condannati alla pena capitale) e i membri della locale Compagnia di Gesu’.

Informazioni aggiuntive

Peso430 g